domenica 15 giugno 2014

STORIA EROTICA INVENTATA


Sono quasi le 9 di sera di un sabato "d'estate". 
Lui si butta in palestra perche' ha lavorato tutto il giorno e poi ha messo a letto il piccolo, e questa era l'unica possibilita' rubando minuti alla vita vera. 
Lei e' una MILF Turbo 2.0 tdi ridisegnata dal computer e ricarrozzata da Pininfarina nella galleria del vento (come da foto). 
Lui l'ha gia' vista, l'ha vista proprio tanto. Hanno spesso gli stessi orari nella pausa pranzo.
Lei non l'ha mai visto, anzi se guardava nella sua direzione era perche' c'era' una mosca sul muro dietro di lui, che era come trasparente.
Lui la guarda, in una palestra chiaramente semivuota, dalla balaustra del secondo piano dove si sta uccidendo di crunches.
Lei come al solito fa degli esercizi belli tosti. Perfetta, ha la coda di cavallo, bionda, top nero e cuffie, non truccata (dettaglio fondamentale che separa le femmine da palestra).
Lui e' al massimo della sfigatezza con bragoni fila e occhiaie da panda (non stefano, proprio l'animale).
Lei va a cercare dei pesi.
Lui scende al suo piano e le gira intorno a fare delle macchine che non sa neanche come si usano.
Lei si attacca a una sbarra attraverso delle specie di fasce nere per metterci dentro le braccia. E fa gli addominali bassi tirando su le gambe.
Lui la vede sempre attaccata cosi', ma nuda.
Lei incomincia a fare gli obliqui.
Lui se la immagina che fa gli stessi esercizi, ma nuda con i tacchi.
Lui torna al secondo piano prima che chiamino la polizia per come la sta guardando.
Lei non l'ha mai guardato un secondo ma lo sa. Le donne se ne accorgono sempre. Anche se sono di spalle.
Lui ha distrutto la tabella e torna a fare dei crunches senza un perche'.
Lei sale al suo piano e va a fare degli esercizi vicino a lui.
Lui ha gia' in mente tre battute per attaccare bottone.
Lei butta uno sguardo. 
Lui ricorda la canzone di Fossati "uno sguardo da dietro una spalla non vuol mai dire no".
Lei sorride un millesimo di secondo senza guardarlo.
Lui pensa se conosce un buon avvocato divorzista.
Lei smette di fare gli esercizi.
Lui smette di fare gli esercizi.
Lei invece di scendere le scale, chiama l'ascensore e aspetta.
Lui ricorda la canzone di Modugno "Meravigliooooooso, l'amore di una donna che ama solo te. .....meraviglioso,  il sorriso di un bambino....na na na....meraviglioooooso....".
Lei aspetta l'ascensore che non arriva.
Lui torna a fare dei crunches.






2 commenti:

  1. Perché in Olanda è reato anche guardare intensamente?

    RispondiElimina
  2. qui mi sa che ti darebbero la pena di morte......

    RispondiElimina