lunedì 13 maggio 2013

IL MANIFESTO DELL'IGNORANZA CICLISTICA


Dai deliri della mia febbre ai deliri senza febbre di localove, l'unico che poteva partorire un fantastico simile delirio:

"Noi supportiamo l'ignoranza ciclistica perchè l'importante è menare a fiamma, tutto il resto è noia.
Noi supportiamo l'ignoranza ciclistica perchè ci piace andare in fuga sempre, in corsa, in allenamento, dal pianerottolo di casa.
Noi supportiamo l'ignoranza ciclistica perchè non lesiniamo mai un cambio solo perchè il giorno dopo c'è una gara: la gara più importante è ogni giorno.
Noi supportiamo l'ignoranza ciclistica perchè gridiamo "aumenta!!!" anche quando non ne abbiamo più.
Noi supportiamo l'ignoranza ciclistica perchè ci ammazzeremmo per superare il nostro compagno in allenamento e guadagnare una pacca sulle spalle e la stima del gruppo.
Noi supportiamo l'ignoranza ciclistica perchè non facciamo ripetute, non seguiamo tabelle e non ce ne frega un cazzo delle ceste di cibo scadente delle gare. 
Noi supportiamo l'ignoranza ciclistica perchè non ci tiriamo indietro di fronte a una birra o due ...
Noi supportiamo l'ignoranza ciclistica perchè non facciamo riposo, nè scarico: il riposo e lo scarico sono al lavoro o con la ragazza.
Noi supportiamo l'ignoranza ciclistica perchè sempre più gente si rovina per avere una bici costosa e modaiola,
sempre piu' gente si rovina per andare vestita coordinata come i teletubbies, senza minimamente menare con la dovuta ignoranza.
Noi supportiamo l'ignoranza ciclistica perchè dopo aver gia' accumulato 3000mt+ non vuoi fare la Valcava ?
Noi supportiamo l'ignoranza ciclistica perchè con le endorfine che produciamo andando a manetta e qualche pezzo dei Ramones andremmo in capo al mondo.
Noi supportiamo l'ignoranza ciclistica perchè ci divertiamo dibbbrutto.
Noi supportiamo l'ignoranza ciclistica perchè vogliamo correre veloce e morire vecchi".

1 commento: